Chi sono

Il mio ambito di ricerca è rappresentato dall’essere umano e dalle sue due invenzioni più bizzarre: la cultura e la società.
Studiare gli esseri umani e il contesto culturale e sociale nel quale si vive non è per nulla semplice. Si passa la vita in bilico sul filo che separa i due “modus operandi” del ricercatore: osservare dall’esterno per poter indentificare i limiti ed entrare all’interno per riuscire a comprendere il funzionamento.
La mia attività di ricerca è cominciata quando frequentavo la classe terza elementare ma, crescendo, la scuola non mi bastava più. Volevo ampliare il mio campo esperenziale, così all’età di quindici anni ho cominciato a lavorare e da allora non ho più smesso.
Nel mentre ho frequentato diversi corsi universitari dove mi sono laureata con lode.
Quando anche lo studio e il lavoro non mi bastavano più, ho cominciato a scrivere. Quel giorno la mia vita è cambiata.
Tutte le persone che ho incontrato, tutti i posti che ho visitato, tutte le situazioni che ho vissuto, fanno di me quella che sono in un determinato momento e i libri ne racchiudono l’essenza.
Ma oltre a migliaia di persone, centinaia di luoghi, gioie e sofferenze, cos’altro c’è dietro un libro?
Ci sono ore passate a fare ricerca bibliografica.
Ci sono migliaia di libri consultati e letti.
Ci sono rinunce per poter acquistare libri essenziali ma introvabili.
Ci sono viaggi interminabili nelle biblioteche della nostra penisola.
Ci sono notti di sonno interrotto da un’idea che viene a bussare prepotentemente.
Se hai avuto la pazienza di leggere fino a qui, spero di averti fatto riflettere sul fatto che un libro non è solo un libro.
UN LIBRO E’ UN VIAGGIO.
UN LIBRO E’ UN CUORE CHE BATTE.
UN LIBRO E’ ENERGIA CHE VIVE.